NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Learn more

I understand

 

INFORMATIVA PRIVACY

policy privacyIn ottemperanza degli obblighi derivanti dalla normativa nazionale (D. Lgs 30 giugno 2003 n. 196, Codice in materia di protezione dei dati personali) e comunitaria, (Regolamento europeo per la protezione dei dati personali n. 679/2016, GDPR) e successive modifiche, il presente sito rispetta e tutela la riservatezza dei visitatori e degli utenti, ponendo in essere ogni sforzo possibile e proporzionato per non ledere i diritti degli utenti. 

 

presentazione

La presente privacy policy si applica esclusivamente alle attività online del presente sito ed è valida per i visitatori/utenti del sito. Non si applica alle informazioni raccolte tramite canali diversi dal presente sito web. Lo scopo dell'informativa privacy è di fornire la massima trasparenza relativamente alle informazioni che il sito raccoglie e come le usa.

 

Base giuridica del trattamento

informazioni importantiIl presente sito tratta i dati in base al consenso. Con l'uso o la consultazione del presente sito i visitatori e gli utenti approvano esplicitamente la presente informativa privacy e acconsentono al trattamento dei loro dati personali in relazione alle modalità e alle finalità di seguito descritte, compreso l'eventuale diffusione a terzi se necessaria per l'erogazione di un servizio. 
Il conferimento dei dati e quindi il Consenso alla raccolta e al trattamento dei dati è facoltativo, l'Utente può negare il consenso, e può revocare in qualsiasi momento un consenso già fornito (tramite il link Contatti a fondo pagina). Tuttavia negare il consenso può comportare l'impossibilità di erogare alcuni servizi e l'esperienza di navigazione nel sito potrebbe essere compromessa. 

                     A partire dal 25 maggio 2018 (data di entrata in vigore del GDPR), il presente sito tratterà alcuni dei dati in base ai legittimi interessi del titolare del trattamento. 

 

Dati raccolti e finalità

informazioni raccolte Come tutti i siti web anche il presente sito fa uso di log files nei quali vengono conservateinformazioni raccolte in maniera automatizzata durante le visite degli utenti. Le informazioni raccolte potrebbero essere le seguenti: 

- indirizzo internet protocol (IP);
- tipo di browser e parametri del dispositivo usato per connettersi al sito;
- nome dell'internet service provider (ISP);
- data e orario di visita;
- pagina web di provenienza del visitatore (referral) e di uscita;
- eventualmente il numero di click.

utilizzo informazioni Le suddette informazioni sono trattate in forma automatizzata e raccolte in forma esclusivamente aggregata al fine di verificare il corretto funzionamento del sito, e per motivi di sicurezza (dal 25 maggio 2018 tali informazioni saranno trattate in base ai legittimi interessi del titolare). 
A fini di sicurezza (filtri antispam, firewall, rilevazione virus), i dati registrati automaticamente possono eventualmente comprendere anche dati personali come l'indirizzo Ip, che potrebbe essere utilizzato, conformemente alle leggi vigenti in materia, al fine di bloccare tentativi di danneggiamento al sito medesimo o di recare danno ad altri utenti, o comunque attività dannose o costituenti reato. Tali dati non sono mai utilizzati per l'identificazione o la profilazione dell'utente, ma solo a fini di tutela del sito e dei suoi utenti (dal 25 maggio 2018 tali informazioni saranno trattate in base ai legittimi interessi del titolare). 

informazioni raccolte Qualora il sito consenta l'inserimento di commenti, oppure in caso di specifici servizi richiesti dall'utente, il sito rileva automaticamente e registra alcuni dati identificativi dell'utente, compreso l’indirizzo mail. Tali dati si intendono volontariamente forniti dall'utente al momento della richiesta di erogazione del servizio. Inserendo un commento o altra informazione l'utente accetta espressamente l'informativa privacy, e in particolare acconsente che i contenuti inseriti siano liberamente diffusi anche a terzi.
utilizzo informazioni I dati ricevuti verranno utilizzati esclusivamente per l'erogazione del servizio richiesto e per il solo tempo necessario per la fornitura del servizio.
Le informazioni che gli utenti del sito riterranno di rendere pubbliche tramite i servizi e gli strumenti messi a disposizione degli stessi, sono fornite dall'utente consapevolmente e volontariamente, esentando il presente sito da qualsiasi responsabilità in merito ad eventuali violazioni delle leggi. Spetta all'utente verificare di avere i permessi per l'immissione di dati personali di terzi o di contenuti tutelati dalle norme nazionali ed internazionali.

utilizzo informazioniI dati raccolti dal sito durante il suo funzionamento sono utilizzati esclusivamente per le finalità sopra indicate e conservati per il tempo strettamente necessario a svolgere le attività precisate. In ogni caso i dati rilevati dal sito non saranno forniti mai a terzi, per nessuna ragione, a meno che non si tratti di legittima richiesta da parte dell’autorità giudiziaria e nei soli casi previsti dalla legge. 

I dati utilizzati a fini di sicurezza (blocco tenttivi di danneggiamento del sito) sono conservati per 7 giorni. 

 

Luogo del trattamento

I dati raccolti dal sito sono trattati presso la sede del Titolare del Trattamento, e presso il datacenter del web Hosting. Il web hosting (HOST Spa, Corso Svizzera 185, 10149, Torino nella persona del legale rappresentante Marco Mangione), che è responsabile del trattamento dei dati, elaborando i dati per conto del titolare, si trova nello Spazio Economico Europeo e agisce in conformità delle norme europee.

 

Cookie

Come è d'uso su tutti i siti web, anche questo sito fa uso di cookies, piccoli file di testo che consentono di conservare informazioni sulle preferenze dei visitatori, per migliorare le funzionalità del sito, per semplificarne la navigazione automatizzando le procedure (es. Login, lingua sito) e per l'analisi dell'uso del sito.

cookie di sessione sono essenziali per poter distinguere tra gli utenti collegati, e sono utili per evitare che una funzionalità richiesta possa essere fornita all'utente sbagliato, nonché per fini di sicurezza per impedire attacchi informatici al sito. I cookie di sessione non contengono dati personali e durano per la sola sessione in corso, cioè fino alla chiusura del browser. Per essi non occorre consenso.
functionality cookie utilizzati dal sito sono strettamente necessari per l'uso del sito, in particolare sono collegati ad una espressa richiesta di funzionalità da parte dell'utente (come il Login), per i quali non occorre alcun consenso.

informazioni importanti Utilizzando il sito il visitatore acconsente espressamente all'uso dei cookies.

 

 

Disabilitazione cookie

scelte e obblighiI cookies sono collegati al browser utilizzato e POSSONO ESSERE DISABILITATI DIRETTAMENTE DAL BROWSER, così rifiutando/revocando il consenso all'uso dei cookies. Occorre tenere presente che la disabilitazione dei cookies potrebbe impedire il corretto utilizzo di alcune funzioni del sito stesso.
Le istruzioni per la disabilitazione dei cookies si trovano alle seguenti pagine web: 

Mozilla Firefox - Microsoft Internet Explorer - Microsoft Edge - Google Chrome - Opera - Apple Safari 

 

Cookies di terze parti

Il presente sito funge anche da intermediario per cookies di terze parti, utilizzati per poter fornire ulteriori servizi e funzionalità ai visitatori e per migliorare l'uso del sito stesso, come i pulsanti per i social, oppure video. Questo sito non ha alcun controllo sui cookie delle terze parti, interamente gestiti dalle terze parti. In conseguenza di ciò le informazioni sull'uso dei detti cookies e sulle finalità degli stessi, nonché sulle modalità per l'eventuale disabilitazione, sono fornite direttamente dalle terze parti alle pagine indicate di seguito.

In particolare il presente sito utilizza cookies delle seguenti terze parti:

Google Analytics: uno strumento di analisi di Google che attraverso l'uso di cookies (performance cookies), raccoglie dati di navigazione anonimi (IP troncati all'ultimo ottetto) ed esclusivamente aggregati allo scopo di esaminare l'uso del sito da parte degli utenti, compilare report sulle attività nel sito e fornire altre informazioni, compreso il numero dei visitatori e le pagine visitate. Google può anche trasferire queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google. Google non assocerà l'indirizzo Ip a nessun altro dato posseduto da Google. I dati trasmessi a Google sono depositati presso i server di Google negli Stati Uniti. 
In base a specifico accordo con Google, che è designato quale responsabile del trattamento dei dati, questi si impegna a trattare i dati in base alle richieste del Titolare (vedi in fondo all'informativa), impartite tramite le impostazioni del software. In base a tali impostazioni le opzioni pubblicitarie e di condivisione dei dati sono disattive.

Ulteriori informazioni sui cookies di Google Analytics si trovano alla pagina Google Analytics Cookie Usage on Websites

scelte e obblighi L'utente può disabilitare in modo selettivo la raccolta di dati da parte di Google Analytics installando sul proprio browser l'apposito componente fornito da Google (opt out). 

 

Youtube: una piattaforma di proprietà di Google, per la condivisione di video, che utilizza cookie per raccogliere informazioni degli utenti e dei dispositivi di navigazione. I video presenti nel sito non veicolano cookie all'accesso della pagina, essendo stata impostata l'opzione "privacy avanzata (no cookie)" in base alla quale YouTube non memorizza le informazioni sui visitatori a meno che essi non riproducano volontariamente il video. 

cookie: test_cookie .doubleclick.net non è un cookie permanente, ma è utilizzato per verificare se il browser dell'utente supporta i cookie.

Per ulteriori informazioni sull'uso dei dati e sul loro trattamento da parte di Google si raccomanda di prendere visione delle informazioni all'apposita pagina predisposta da Google, e alla pagina sulle Modalità di utilizzo dei dati da parte di Google quando si utilizzano siti o app dei partner

 

Plugin Social Network

Il presente sito incorpora anche plugin e/o bottoni per i social network, al fine di consentire una facile condivisione dei contenuti sui vostri social network preferiti. Tali plugin sono programmati in modo da non impostare alcun cookie all'accesso della pagina, per salvaguardare la privacy degli utenti. Eventualmente i cookie vengono impostati, se così previsto dai social network, solo quando l'utente fa effettivo e volontario uso del plugin. Si tenga presente che se l'utente naviga essendo loggato nel social network allora ha già acconsentito all'uso dei cookie veicolati tramite questo sito al momento dell'iscrizione al social network.
La raccolta e l'uso delle informazioni ottenute a mezzo del plugin sono regolati dalle rispettive informative privacy dei social network, alle quali si prega di fare riferimento.

Facebook - (link informativa cookie)
Twitter - (link informativa cookie)
LinkedIn - (link informativa cookie)
Google+ - (link informativa cookie). 

 

Trasferimento di dati in paesi extra UE

informazioni importanti Il presente sito potrebbe condividere alcuni dei dati raccolti con servizi localizzati al di fuori dell'area dell'Unione Europea. In particolare con Google, Facebook e Microsoft (LinkedIn) tramite i social plugin e il servizio di Google Analytics. Il trasferimento è autorizzato in base a specifiche decisioni dell'Unione Europea e del Garante per la tutela dei dati personali, in particolare la decisione 1250/2016 (Privacy Shield - qui la pagina informativa del Garante italiano), per cui non occorre ulteriore consenso. Le aziende sopra menzionate garantiscono la propria adesione al Privacy Shield. 

 

Misure di sicurezza

Il presente sito tratta i dati degli utenti in maniera lecita e corretta, adottando le opportune misure di sicurezza volte ad impedire accessi non autorizzati, divulgazione, modifica o distruzione non autorizzata dei dati. Il trattamento viene effettuato mediante strumenti informatici e/o telematici, con modalità organizzative e con logiche strettamente correlate alle finalità indicate. Oltre al titolare, in alcuni casi, potrebbero avere accesso ai dati categorie di incaricati coinvolti nell’organizzazione del sito (personale amministrativo, commerciale, marketing, legali, amministratori di sistema) ovvero soggetti esterni (come fornitori di servizi tecnici terzi, corrieri postali, hosting provider, società informatiche, agenzie di comunicazione). 

 

Diritti dell'utente

Ai sensi del Regolamento europeo 679/2016 (GDPR) e della normativa nazionale, l'Utente può, secondo le modalità e nei limiti previsti dalla vigente normativa, esercitare i deguenti diritti: 

- richiedere la conferma dell'esistenza di dati personali che lo riguardano (diritto di accesso);
- conoscerne l'origine;
- riceverne comunicazione intelligibile;
- avere informazioni circa la logica, le modalità e le finalità del trattamento;
- richiederne l'aggiornamento, la rettifica, l'integrazione, la cancellazione, la trasformazione in forma anonima, il blocco dei dati trattati in violazione di legge, ivi compresi quelli non più necessari al perseguimento degli scopi per i quali sono stati raccolti;
- nei casi di trattamento basato su consenso, ricevere al solo costo dell’eventuale supporto, i suoi dati forniti al titolare, in forma strutturata e leggibile da un elaboratore di dati e in un formato comunemente usato da un dispositivo elettronico;
- il diritto di presentare un reclamo all’Autorità di controllo (Garante Privacy – link alla pagina del Garante); 
- nonché, più in generale, esercitare tutti i diritti che gli sono riconosciuti dalle vigenti disposizioni di legge.

Le richieste vanno rivolte al Titolare del trattamento. 

Nel caso in cui i dati siano trattati in base ai legittimi interessi sono comunque garantiti i diritti degli interessati al trattamento (tranne il diritto alla portabilità che non è previsto dalle norme), in particolare il diritto di opposizione al trattamento che può essere esercitato inviando una richiesta al titolare del trattamento. 

 

IL TITOLARE DEL TRATTAMENTO

I Titolari del trattamento dei dati raccolti mediante il form della pagina “Contatti” e "Formula un quesito legale" o "Scrivi ai nostri esperti", presenti sul Sito sono l'avv. Luciano Fiore e l'avv. Roberta Di Franco dello Studio Legale Fiore-Di Franco & Associati, via Francesco Crispi, 274– 90139 Palermo email: info@studiolegalefdf.com 

 

RESPONSABILE DEL TRATTAMENTO

HOST Spa, Corso Svizzera 185, 10149, Torino nella persona del legale rappresentante Marco Mangione).

 

 

 

Il nuovo articolo 570-bis c.p.: cosa si rischierà in caso di mancato versamento di un assegno all'ex (moglie o marito che sia) o ai figli

Dal 6 aprile 2018 il coniuge che a seguito di separazione è obbligato a versare all'ex (moglie o marito che sia) o ai figli un assegno a qualsiasi titolo, a seguito di un provvedimento provvisorio o definitivo, rischierà una condanna penale se non pagherà in maniera puntuale.

La norma si applicherà  anche nei confronti di chi omette di pagare le spese straordinarie occorrenti per i figli (medico specialistiche, scolastiche, ludiche, ricreative e sportive etc...).

Il D.Lgs. 1 marzo 2018, n. 21, ha introdotto nel nostro codice penale l'articolo 570 bis, che prevede "la reclusione sino ad un anno o la multa fino a 1032 euro per l'ex coniuge che si sottrae all'obbligo di pagare quanto pattuito in sede di separazione o divorzio on favore dell'altro coniuge o dei figli".

Il testo completo dell'art. 570 bis del codice penale intitolato "Violazione degli obblighi di assistenza familiare in caso di separazione o di scioglimento del matrimonio" dispone che "le pene previste dall'articolo 570 si applicano al coniuge che si sottrae all'obbligo di corresponsione di ogni tipologia di assegno dovuto in caso di scioglimento, di cessazione degli effetti civili o di nullità del matrimonio ovvero viola gli obblighi di natura economica in materia di separazione dei coniugi e di affidamento condiviso dei figli".

COSA SUCCEDEVA PRIMA DEL 6 APRILE 2018

Prima del 6 aprile 2018, per situazioni di mancato pagamento di un assegno di mantenimento si applicava l'art. 570 c.p. che non faceva espresso riferimento alle situazioni in cui i coniugi si erano separati o avevano divorziato o avevano ottenuto la dichiarazione di nullità del matrimonio.

Ciò significava diverse cose:

1) che l'obbligo generico di mantenimento riguardava la fase precedente alla separazione, al divorzio o alla dichiarazione di nullità del matrimonio e pertanto i giudicanti dovevano interpretare più che applicare tale norma, con tutti i dubbi e le incertezze sull’ applicazione della norma nei casi di separazione, divorzio o nullità del matrimonio;

2) un'altra condizione necessaria per la consumazione del reato secondo la vecchia normativa applicabile era l'accertata condizione di difficoltà economica del coniuge e dei figli. Pertanto, se l’altro coniuge ed i figli vivevano in condizioni economiche sufficienti al proprio sostentamento non si configurava il reato. Ad esempio una diminuizione unilaterale ed arbitraria dell'assegno di mantenimento da parte del coniuge obbligato alla dazione dell'assegno poteva non configurare reato se coniuge e figli non versavano in uno stato di bisogno che andava comunque dimostrato in giudizio;

3) spesso il mancato pagamento delle sole spese straordinarie non constituiva motivo di condanna penale;

 

COSA SUCCEDERA' DAL 6 APRILE 2018

Dal 6 aprile 2018, come detto, si applicherà il nuovo articolo 570-bis c.p.. 

1) Il coniuge obbligato a versare all'ex (moglie o marito che sia) o ai figli un assegno a qualsiasi titolo, a seguito di un provvedimento provvisorio o definitivo (a seguito di procedimento di separazione o divorzio), rischierà una condanna penale se non pagherà in maniera puntuale;

2) la condizione necessaria dello stato di bisogno del coniuge e/o dei figli viene meno, e quindi anche se questi ultimi non versano in tale condizione, la condanna verrà inflitta lo stesso;

3) la norma si applicherà anche in caso di omesso pagamento del mantenimento per i figli maggiorenni;

4) la norma si applicherà  anche nei confronti di chi omette di pagare le spese straordinarie occorrenti per i figli (medico specialistiche, scolastiche, ludiche, ricreative e sportive etc...) anche se, nonostante il chiaro tenore della norma, vi sono dubbi interpretativi in tal senso da parte di alcuni esperti di diritto.

Infine – il che è paradossale – potrebbe accadere che chi non versa l’assegno provvisoriamente stabilito con il provvedimento presidenziale (in caso di separazioni giudiziali) venga processato in sede penale nonostante magari, nel corso del giudizio civilistico, detto assegno venga rivisto o addirittura revocato con la sentenza che definisce il giudizio di separazione.

 

QUANDO SI EVITERA' LA CONDANNA PENALE

In caso di disoccupazione e malattia del coniuge obbligato a pagare un assegno, il reato non sussisterà  ma bisognerà provarlo.

Per non essere condannati, infatti, dovrà sussistere una incapacità economica dell’obbligato, intesa come impossibilità oggettiva di far fronte agli adempimenti sanciti dal provvedimento giudiziale, a seguito di separazione o divorzio, che dovrà essere assoluta, persistente, ed incolpevole

Se al contrario, laddove si accerti che nel periodo in cui si era verificato l’inadempimento l’obbligato avesse percepito somme, seppur modeste, il giudice applicherà le sanzioni penali previste dall'art. 570-bis c.p..

 

UN IMPERDONABILE PARADOSSO

Dal tenore letterale della nuova norma sembrerebbero tagliati fuori i soggetti che hanno avuto figli nati fuori dal matrimonio (per essi si applicherebbe in caso di mancato pagamento dell'assegno l'art. 570 c.p., con tutte le minori garanzie già indicate), nonchè i conviventi more uxorio (le coppie di fatto sia eterosessuali che omosessuali) che non hanno stipulato contratti di convivenza e ciò in quanto la norma fa riferimento solo al “coniuge”.

Si spera in una rapida modifica da parte del legislatore o in una applicazione estensiva della norma da parte di tutta quanti i giudicanti.

 

QUALI PENE SONO PREVISTE? 

Le pene previste dall’art. 570 bis c.p. sono identiche a quelle dell’art. 570 c.p.: condanna alla reclusione fino ad un anno con la multa da euro 103,00 ad euro 1.032,00.

 

SI VA DAVVERO IN GALERA? 

No, ma solo nei casi in cui si può beneficiare della sospensione condizionale della pena (ossia in caso di prima condanna, o seconda condanna che, cumulata alla prima non comporti il superamento di anni due di reclusione).

 

QUANDO SI PUO' BENEFICIARE DELLA SOSPENSIONE DELLA PENA?

Si può beneficiare della sospensione condizionale della pena quando la condanna non supera i due anni di reclusione (l'art. 570-bis prevede la condanna alla reclusione sino ad un anno, ergo in caso di soggetto incensurato che viene condannato la pena verrà sospesa e non si andrà in galera). In questi casi viene sospesa l'esecuzione della stessa per cinque anni (in caso di delitti e quindi nel caso dell'art. 570-bis) o per due anni (in caso di contravvenzioni).

Al termine di questo periodo di sospensione, se il soggetto non ha commesso un altro delitto o contravvenzione della stessa indole, il reato si estingue e, quindi, non ha luogo l'esecuzione della stessa neppure per quel che concerne le pene accessorie.

La sospensione condizionale viene concessa solo per le condanne non superiori ai 2 anni di pena detentiva o a 2 anni e 6 mesi se si tratta di persona che ha compiuto gli anni diciotto ma non ancora gli anni ventuno o da chi ha compiuto gli anni settanta o 3 anni se minore di anni diciotto; non può essere concessa più di una volta (a meno che la successiva pena da infliggere, cumulata alla precedente condanna, sia ancora inferiore ai termini sovraesposti).

Viene ammessa inoltre solo qualora il giudice, tenendo conto delle circostanze di reato descritte dall'articolo 133 C.p., presume che il colpevole si asterrà dal commettere altri reati, ergo la sua applicazione non è così scontata.

 

E SE SI VIENE CONDANNATI UNA SECONDA VOLTA?

Attenzione ai recidivi. Chi dovesse commettere in momenti diversi lo stesso reato rischierebbe di andare in galera, non potendo beneficiare in eterno della sospensione condizionale della pena che, come detto non può essere concessa più di una volta (a meno che la successiva pena da infliggere, cumulata alla precedente condanna, sia ancora inferiore ai termini sovraesposti).

Avv. Luciano Fiore

Studio Legale FDF & Partners

Per info ed assistenza scrivere a: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Ponici Un Quesito In tema di separazione, divorzio o diritto di famiglia



 

PORTACI SEMPRE CON TE!

Scarica la nostra app gratutia per Android:

"MIO AVVOCATO"
Poni un quesito legale in qualsiasi momento della giornata. 
I nostri professionisti evaderanno in pochissimo tempo la tua richiesta.
Clicca qui per maggiori info

Articoli recenti

Tutti i blogs e tutte le news del sito

Sedi e contatti

Corso Monforte 39

20122 - Milano

Tel: +39 (02) 56569220

____________________

Via Dei Gracchi 91

00192 - Roma

Tel: (06) 92597607

____________________

Via Francesco Crispi 274

90139 - Palermo

Tel: +39 (091) 877 62 40

____________________

Email: info@studiolegalefdf.com

Fax (tutte le sedi): +39 (091) 748 06 96

Motore di ricerca sito