NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Learn more

I understand

 

INFORMATIVA PRIVACY

policy privacyIn ottemperanza degli obblighi derivanti dalla normativa nazionale (D. Lgs 30 giugno 2003 n. 196, Codice in materia di protezione dei dati personali) e comunitaria, (Regolamento europeo per la protezione dei dati personali n. 679/2016, GDPR) e successive modifiche, il presente sito rispetta e tutela la riservatezza dei visitatori e degli utenti, ponendo in essere ogni sforzo possibile e proporzionato per non ledere i diritti degli utenti. 

 

presentazione

La presente privacy policy si applica esclusivamente alle attività online del presente sito ed è valida per i visitatori/utenti del sito. Non si applica alle informazioni raccolte tramite canali diversi dal presente sito web. Lo scopo dell'informativa privacy è di fornire la massima trasparenza relativamente alle informazioni che il sito raccoglie e come le usa.

 

Base giuridica del trattamento

informazioni importantiIl presente sito tratta i dati in base al consenso. Con l'uso o la consultazione del presente sito i visitatori e gli utenti approvano esplicitamente la presente informativa privacy e acconsentono al trattamento dei loro dati personali in relazione alle modalità e alle finalità di seguito descritte, compreso l'eventuale diffusione a terzi se necessaria per l'erogazione di un servizio. 
Il conferimento dei dati e quindi il Consenso alla raccolta e al trattamento dei dati è facoltativo, l'Utente può negare il consenso, e può revocare in qualsiasi momento un consenso già fornito (tramite il link Contatti a fondo pagina). Tuttavia negare il consenso può comportare l'impossibilità di erogare alcuni servizi e l'esperienza di navigazione nel sito potrebbe essere compromessa. 

                     A partire dal 25 maggio 2018 (data di entrata in vigore del GDPR), il presente sito tratterà alcuni dei dati in base ai legittimi interessi del titolare del trattamento. 

 

Dati raccolti e finalità

informazioni raccolte Come tutti i siti web anche il presente sito fa uso di log files nei quali vengono conservateinformazioni raccolte in maniera automatizzata durante le visite degli utenti. Le informazioni raccolte potrebbero essere le seguenti: 

- indirizzo internet protocol (IP);
- tipo di browser e parametri del dispositivo usato per connettersi al sito;
- nome dell'internet service provider (ISP);
- data e orario di visita;
- pagina web di provenienza del visitatore (referral) e di uscita;
- eventualmente il numero di click.

utilizzo informazioni Le suddette informazioni sono trattate in forma automatizzata e raccolte in forma esclusivamente aggregata al fine di verificare il corretto funzionamento del sito, e per motivi di sicurezza (dal 25 maggio 2018 tali informazioni saranno trattate in base ai legittimi interessi del titolare). 
A fini di sicurezza (filtri antispam, firewall, rilevazione virus), i dati registrati automaticamente possono eventualmente comprendere anche dati personali come l'indirizzo Ip, che potrebbe essere utilizzato, conformemente alle leggi vigenti in materia, al fine di bloccare tentativi di danneggiamento al sito medesimo o di recare danno ad altri utenti, o comunque attività dannose o costituenti reato. Tali dati non sono mai utilizzati per l'identificazione o la profilazione dell'utente, ma solo a fini di tutela del sito e dei suoi utenti (dal 25 maggio 2018 tali informazioni saranno trattate in base ai legittimi interessi del titolare). 

informazioni raccolte Qualora il sito consenta l'inserimento di commenti, oppure in caso di specifici servizi richiesti dall'utente, il sito rileva automaticamente e registra alcuni dati identificativi dell'utente, compreso l’indirizzo mail. Tali dati si intendono volontariamente forniti dall'utente al momento della richiesta di erogazione del servizio. Inserendo un commento o altra informazione l'utente accetta espressamente l'informativa privacy, e in particolare acconsente che i contenuti inseriti siano liberamente diffusi anche a terzi.
utilizzo informazioni I dati ricevuti verranno utilizzati esclusivamente per l'erogazione del servizio richiesto e per il solo tempo necessario per la fornitura del servizio.
Le informazioni che gli utenti del sito riterranno di rendere pubbliche tramite i servizi e gli strumenti messi a disposizione degli stessi, sono fornite dall'utente consapevolmente e volontariamente, esentando il presente sito da qualsiasi responsabilità in merito ad eventuali violazioni delle leggi. Spetta all'utente verificare di avere i permessi per l'immissione di dati personali di terzi o di contenuti tutelati dalle norme nazionali ed internazionali.

utilizzo informazioniI dati raccolti dal sito durante il suo funzionamento sono utilizzati esclusivamente per le finalità sopra indicate e conservati per il tempo strettamente necessario a svolgere le attività precisate. In ogni caso i dati rilevati dal sito non saranno forniti mai a terzi, per nessuna ragione, a meno che non si tratti di legittima richiesta da parte dell’autorità giudiziaria e nei soli casi previsti dalla legge. 

I dati utilizzati a fini di sicurezza (blocco tenttivi di danneggiamento del sito) sono conservati per 7 giorni. 

 

Luogo del trattamento

I dati raccolti dal sito sono trattati presso la sede del Titolare del Trattamento, e presso il datacenter del web Hosting. Il web hosting (HOST Spa, Corso Svizzera 185, 10149, Torino nella persona del legale rappresentante Marco Mangione), che è responsabile del trattamento dei dati, elaborando i dati per conto del titolare, si trova nello Spazio Economico Europeo e agisce in conformità delle norme europee.

 

Cookie

Come è d'uso su tutti i siti web, anche questo sito fa uso di cookies, piccoli file di testo che consentono di conservare informazioni sulle preferenze dei visitatori, per migliorare le funzionalità del sito, per semplificarne la navigazione automatizzando le procedure (es. Login, lingua sito) e per l'analisi dell'uso del sito.

cookie di sessione sono essenziali per poter distinguere tra gli utenti collegati, e sono utili per evitare che una funzionalità richiesta possa essere fornita all'utente sbagliato, nonché per fini di sicurezza per impedire attacchi informatici al sito. I cookie di sessione non contengono dati personali e durano per la sola sessione in corso, cioè fino alla chiusura del browser. Per essi non occorre consenso.
functionality cookie utilizzati dal sito sono strettamente necessari per l'uso del sito, in particolare sono collegati ad una espressa richiesta di funzionalità da parte dell'utente (come il Login), per i quali non occorre alcun consenso.

informazioni importanti Utilizzando il sito il visitatore acconsente espressamente all'uso dei cookies.

 

 

Disabilitazione cookie

scelte e obblighiI cookies sono collegati al browser utilizzato e POSSONO ESSERE DISABILITATI DIRETTAMENTE DAL BROWSER, così rifiutando/revocando il consenso all'uso dei cookies. Occorre tenere presente che la disabilitazione dei cookies potrebbe impedire il corretto utilizzo di alcune funzioni del sito stesso.
Le istruzioni per la disabilitazione dei cookies si trovano alle seguenti pagine web: 

Mozilla Firefox - Microsoft Internet Explorer - Microsoft Edge - Google Chrome - Opera - Apple Safari 

 

Cookies di terze parti

Il presente sito funge anche da intermediario per cookies di terze parti, utilizzati per poter fornire ulteriori servizi e funzionalità ai visitatori e per migliorare l'uso del sito stesso, come i pulsanti per i social, oppure video. Questo sito non ha alcun controllo sui cookie delle terze parti, interamente gestiti dalle terze parti. In conseguenza di ciò le informazioni sull'uso dei detti cookies e sulle finalità degli stessi, nonché sulle modalità per l'eventuale disabilitazione, sono fornite direttamente dalle terze parti alle pagine indicate di seguito.

In particolare il presente sito utilizza cookies delle seguenti terze parti:

Google Analytics: uno strumento di analisi di Google che attraverso l'uso di cookies (performance cookies), raccoglie dati di navigazione anonimi (IP troncati all'ultimo ottetto) ed esclusivamente aggregati allo scopo di esaminare l'uso del sito da parte degli utenti, compilare report sulle attività nel sito e fornire altre informazioni, compreso il numero dei visitatori e le pagine visitate. Google può anche trasferire queste informazioni a terzi ove ciò sia imposto dalla legge o laddove tali terzi trattino le suddette informazioni per conto di Google. Google non assocerà l'indirizzo Ip a nessun altro dato posseduto da Google. I dati trasmessi a Google sono depositati presso i server di Google negli Stati Uniti. 
In base a specifico accordo con Google, che è designato quale responsabile del trattamento dei dati, questi si impegna a trattare i dati in base alle richieste del Titolare (vedi in fondo all'informativa), impartite tramite le impostazioni del software. In base a tali impostazioni le opzioni pubblicitarie e di condivisione dei dati sono disattive.

Ulteriori informazioni sui cookies di Google Analytics si trovano alla pagina Google Analytics Cookie Usage on Websites

scelte e obblighi L'utente può disabilitare in modo selettivo la raccolta di dati da parte di Google Analytics installando sul proprio browser l'apposito componente fornito da Google (opt out). 

 

Youtube: una piattaforma di proprietà di Google, per la condivisione di video, che utilizza cookie per raccogliere informazioni degli utenti e dei dispositivi di navigazione. I video presenti nel sito non veicolano cookie all'accesso della pagina, essendo stata impostata l'opzione "privacy avanzata (no cookie)" in base alla quale YouTube non memorizza le informazioni sui visitatori a meno che essi non riproducano volontariamente il video. 

cookie: test_cookie .doubleclick.net non è un cookie permanente, ma è utilizzato per verificare se il browser dell'utente supporta i cookie.

Per ulteriori informazioni sull'uso dei dati e sul loro trattamento da parte di Google si raccomanda di prendere visione delle informazioni all'apposita pagina predisposta da Google, e alla pagina sulle Modalità di utilizzo dei dati da parte di Google quando si utilizzano siti o app dei partner

 

Plugin Social Network

Il presente sito incorpora anche plugin e/o bottoni per i social network, al fine di consentire una facile condivisione dei contenuti sui vostri social network preferiti. Tali plugin sono programmati in modo da non impostare alcun cookie all'accesso della pagina, per salvaguardare la privacy degli utenti. Eventualmente i cookie vengono impostati, se così previsto dai social network, solo quando l'utente fa effettivo e volontario uso del plugin. Si tenga presente che se l'utente naviga essendo loggato nel social network allora ha già acconsentito all'uso dei cookie veicolati tramite questo sito al momento dell'iscrizione al social network.
La raccolta e l'uso delle informazioni ottenute a mezzo del plugin sono regolati dalle rispettive informative privacy dei social network, alle quali si prega di fare riferimento.

Facebook - (link informativa cookie)
Twitter - (link informativa cookie)
LinkedIn - (link informativa cookie)
Google+ - (link informativa cookie). 

 

Trasferimento di dati in paesi extra UE

informazioni importanti Il presente sito potrebbe condividere alcuni dei dati raccolti con servizi localizzati al di fuori dell'area dell'Unione Europea. In particolare con Google, Facebook e Microsoft (LinkedIn) tramite i social plugin e il servizio di Google Analytics. Il trasferimento è autorizzato in base a specifiche decisioni dell'Unione Europea e del Garante per la tutela dei dati personali, in particolare la decisione 1250/2016 (Privacy Shield - qui la pagina informativa del Garante italiano), per cui non occorre ulteriore consenso. Le aziende sopra menzionate garantiscono la propria adesione al Privacy Shield. 

 

Misure di sicurezza

Il presente sito tratta i dati degli utenti in maniera lecita e corretta, adottando le opportune misure di sicurezza volte ad impedire accessi non autorizzati, divulgazione, modifica o distruzione non autorizzata dei dati. Il trattamento viene effettuato mediante strumenti informatici e/o telematici, con modalità organizzative e con logiche strettamente correlate alle finalità indicate. Oltre al titolare, in alcuni casi, potrebbero avere accesso ai dati categorie di incaricati coinvolti nell’organizzazione del sito (personale amministrativo, commerciale, marketing, legali, amministratori di sistema) ovvero soggetti esterni (come fornitori di servizi tecnici terzi, corrieri postali, hosting provider, società informatiche, agenzie di comunicazione). 

 

Diritti dell'utente

Ai sensi del Regolamento europeo 679/2016 (GDPR) e della normativa nazionale, l'Utente può, secondo le modalità e nei limiti previsti dalla vigente normativa, esercitare i deguenti diritti: 

- richiedere la conferma dell'esistenza di dati personali che lo riguardano (diritto di accesso);
- conoscerne l'origine;
- riceverne comunicazione intelligibile;
- avere informazioni circa la logica, le modalità e le finalità del trattamento;
- richiederne l'aggiornamento, la rettifica, l'integrazione, la cancellazione, la trasformazione in forma anonima, il blocco dei dati trattati in violazione di legge, ivi compresi quelli non più necessari al perseguimento degli scopi per i quali sono stati raccolti;
- nei casi di trattamento basato su consenso, ricevere al solo costo dell’eventuale supporto, i suoi dati forniti al titolare, in forma strutturata e leggibile da un elaboratore di dati e in un formato comunemente usato da un dispositivo elettronico;
- il diritto di presentare un reclamo all’Autorità di controllo (Garante Privacy – link alla pagina del Garante); 
- nonché, più in generale, esercitare tutti i diritti che gli sono riconosciuti dalle vigenti disposizioni di legge.

Le richieste vanno rivolte al Titolare del trattamento. 

Nel caso in cui i dati siano trattati in base ai legittimi interessi sono comunque garantiti i diritti degli interessati al trattamento (tranne il diritto alla portabilità che non è previsto dalle norme), in particolare il diritto di opposizione al trattamento che può essere esercitato inviando una richiesta al titolare del trattamento. 

 

IL TITOLARE DEL TRATTAMENTO

I Titolari del trattamento dei dati raccolti mediante il form della pagina “Contatti” e "Formula un quesito legale" o "Scrivi ai nostri esperti", presenti sul Sito sono l'avv. Luciano Fiore e l'avv. Roberta Di Franco dello Studio Legale Fiore-Di Franco & Associati, via Francesco Crispi, 274– 90139 Palermo email: info@studiolegalefdf.com 

 

RESPONSABILE DEL TRATTAMENTO

HOST Spa, Corso Svizzera 185, 10149, Torino nella persona del legale rappresentante Marco Mangione).

 

 

 

NEWS GIURIDICHE

 

 

 

Perché presto gli albanesi diventeranno dei mafiosi potenti a livello internazionale

 

Di Alban Daci

Il ragionamento che mi appresto a fare vale anche a livello internazionale. Una cosa è tener conto della situazione attuale nella quale le organizzazioni criminali di alcuni paesi concludono accordi limitati, di portata locale; un'altra è considerare un'eventuale evoluzione della criminalità organizzata in direzione di un patto federativo di vaste dimensioni.

Fortunatamente esiste finora un grosso ostacolo a questa grandiosa unificazione: la barriera linguistica. Come fanno a comunicare persone che parlano dialetto siciliano con altre che si esprimono nel cinese di Canton o di Hong Kong?

Le vie dei Balcani vengono, già da tempo, ampiamente utilizzate dai trafficanti di eroina, che si appoggiano a criminali locali relativamente agguerriti, non esiste nell'Est un' organizzazione paragonabile a Cosa Nostra. Senza dubbio il crollo delle barriere statali e ideologiche porterà ad un inevitabile incremento dei traffici illegali, ma la mafia sovietica, per il momento, è soprattutto un fenomeno di corruzione amministrativa generalizzata. Non si può fare di ogni erba un fascio e chiamare mafia quello che non lo è, altrimenti ci dimostreremmo incapaci di elaborare strategie differenziate e le nostre azioni si rivelerebbero meno incisive. 

Questi argomenti sono stati affrontati da Giovanni Falcone nel suo libro intitolato "Cose di Cosa Nostra", grazie alla sua lunga esperienza nella lotta contro la mafia come fenomeno altamente specializzato del crimine organizzato.

Il suo libro è stato scritto nel 1991, in una situazione diversa da quello di oggi e soprattutto per gli albanesi, perché giustamente come diceva Falcone, paesi come l'Albania erano sotto regimi totalitari, dove l'unica fonte dei traffici e del contrabbando era lo Stato in prima persona. Come si è verificato dopo la caduta del Regime, Lo Stato albanese per affrontare le difficoltà economiche causate dall'isolamento internazionale, ha promosso e ha consentito il traffico di caffè, di sigarette, di zucchero e di altre necessità. 

Ma oggi, quasi 20 anni dopo, le cose sono cambiate sia per l'Albania ma anche per gli altri paesi dei Balcani e non solo. Ma in tutta questa storia, oggi gli albanesi sono più favoriti a livello internazionale del crimine organizzato, oppure senza esagerare si può parlare anche dei nuovi modelli mafiosi albanesi. 

Perché gli albanesi sono più favoriti e perché si devono prendere seriamente in considerazione? Falcone già allora parlava delle possibilità della crazione di una federazione internazionale dove si uniscono diversi gruppi mafiosi con provenienze diverse, all'unico scopo dì collaborare per aumentare i profitti, essere più forti e ad avere più importanza sui mercati internazionali. Ma Falcone era scettico su una tale iniziativa perché sottolineava giustamente le barriere linguistiche, culturali e anche sociali. 

Negli anni novanta le cose stavano come diceva Falcone, ma dopo la caduta del Muro di Berlino, l'allargamento dell'Ue con nuovi stati dei Balcani Occidentali e quelli dell'Europa dell'Est, con la nuova Federazione Russa, le cose sono cambiate e hanno creato nuove realtà del crimine organizzato a livello imternaziomale sempre più sviluppato. 

Ex paesi con regimi dittatoriali chiamati comunisti come l'Albania, Serbia, Montenegro, Macedonia, Bosnia, Bulgaria, Romania includendo anche la Federazione Russa, hanno creato sistemi ibridi, democrazie di transizione, con istituzioni fragili, deboli, con un  alto tasso di corruzione, democrazie instabili che hanno promosso oppure non sono state in grado di lottare contro le diverse forme di crimine organizzato. 

Durante questi anni di transizione, questi paesi con istituzioni statali deboli non sono stati in grado di possedere pienamente lo sovranità statale perché non avevano i mezzi, la volontà e le capacità di controllare i confini, e così soprattutto tra l'Albania e l'Italia sono stati sviluppati traffici di stupefacenti, di esseri umani (emigranti) e non sono mancati anche armi in quanto l'Albania durante il regime e non sono mancati anche le armi atteso che l'Albania durante il regime era un paese militarizzato. 

Ma non solo. La caduta del Regime in Albania all'inizio degli anni novanta ha scoperto una nazione isolata, povera e senza futuro. Con la caduta del regime i cittadini albanesi dopo 40 anni hanno acquistato la libertà di circolazione e di muoversi, andare dove volevano. Per la verità gli Albanesi con la caduta del Regime hanno assaporato la Libertà, di movimento, di espressione, di critica, insomma, il vivere in piena libertà. 

Cosi all'inizio degli anni novanta in Albania esplodeva il primo esodo degli migliaia di emigranti albanesi verso le coste italiane e soprattutto verso le coste di brindisi e di bari, legata anche alla minore distanza. Cosi ormai si sa la storia della nave "Vlora" e non solo. I flussi emigratori dall'Albania verso Italia con diverse intensità sono continuati per tutti gli anni novanta. 

Con i flussi migratori sono arrivati in Italia cittadini albanesi scappati dalle prigioni, condannati, ex condannati per vari reati, intellettuali, giovani, gente povera, avventurieri, persone che volevano lo stile di vita italiano, più meno gente che esprime la realtà sociale di un paese con un passato da regime totalitario di più di quarant'anni.  Durante gli anni novanta e fino ad oggi gli albanesi sono emigtati non solo in Italia ed in Grecia, ma anche in Francia, Spagna, Svizzera, Belgio, Germania, Olanda, Svezia, Inghilterra, Irlanda, Stati Uniti, Canada. Praticamente gli albanesi oggi si trovano ovunque. 

Tanti albanesi hanno studiato presso gli atenei dei paesi dove sono emigrati, alcuni hanno lavorato in diversi settori, ma la maggioranza ha scelto l'edilizia, seppur non mancano anche coloro che hanno commesso crimini come i nelle abitazioni, o sono rimasti coinvolti nel traffico di stupefacenti e altre forme di criminalità organizzata. 

All'inizio gli albanesi sono stati servitori degli organizzazioni criminali italiani anche se per loro natura gli albanesi è gente che preferisce agire come  "lupi solitari", in piena indipendenza e libertà di esprimere la propria personalità. Con il passare degli anni la situazione è cambiata anche per gli albanesi e questo e stato causato anche dalla crisi economica europea soprattutto in relazione alla questione della disoccupazione di tanti albanesi, anche persone oneste che hanno svolto lavori onesti e che in un attimo si sono trovati disoccupati con una famiglia da mantenere, senza poter pagare l'affitto della casa, poter vivere serenamente, pagare le bollette, l'istruzione dei figli etc... In queste condizioni dì disagio sono stati ingannati e finiti nel cerchio della malavita. 

La situazione politica in Albania che continua il suo percorso di transizione alla democrazia dalla oligarchia è peggiorata dalle elezioni parlamentari del 2013, dove cittadini albanesi condannati in via definitiva in Italia per traffico di stupefacenti, esseri umani, ladri in appartamenti etc..., sono entrati nelle liste dei partiti politici per poi diventare deputati del Parlamento d'Albania. Questo non è solo una situazione di disagio per la democrazia e lo stato albanese, ma uno segnale forte anche a livello internazionale attestante il fatto che oramai i delinquenti  albanesi hanno anche immunità statale e politica, e girano con il passaporto diplomatico. 

Alcuni ladri in abitazioni e criminali albanesi che prima risiedevano in Europa, ormai sono diventati deputati con nuovi legami di potere con il territorio, con i salotti della politica, diventando cosi ambasciatori internazionali del mondo criminale albanese. 

Ho scritto questo articolo e ho fatto un introduzione quasi storica per affermare che le nuove generazioni non devono escludere la possibilità che alcuni albanesi diventeranno in futuro dei mafiosi futuri molto pericolosi con anche notorietà internazionale. 

Affermo ció per le seguenti ragioni: 

1. gli albanesi sono presenti in tutta l'Europa Occidentale e anche negli Usa ed in Canada;

2. sono ben integrati nelle società in cui vivono;

3. conoscono almeno tre lingue straniere e sono molto abili ad imparare bene e presto tutte le lingue;

4. Alcuni hanno un cultura universitaria acquisita nei paesi dove hanno vissuto seppur non ben inseriti nel tessuto economico e professionale per questioni di pregiudizio razziale;

5. Le abitudini sociali e la natura è simile ai siciliani soprattutto per gli albanesi del Nord di religione cattolica;

6. hanno forti legami di potere in Albania;

7. hanno contatti e gestiscono affari con i gruppi più pericolosi del crimine organizzato europeo e non solo;

8. sono favoriti dalla posizione geografica dell'Albania e dalla presenza in cinque stati sovrani in Albania, Kosovo, Montenegro, Macedonia, Serbia e Grecia. 

Tutti questi fattori rappresentano una realtà attuale premonitrice del fatto che gli albanesi a breve diventeranno una realtà mafiosa molto potente e pericolosa a livello internazionale.

Ponici Un Quesito In Qualsiasi Materia Del Diritto



 

PORTACI SEMPRE CON TE!

Scarica la nostra app gratutia per Android:

"MIO AVVOCATO"
Poni un quesito legale in qualsiasi momento della giornata. 
I nostri professionisti evaderanno in pochissimo tempo la tua richiesta.
Clicca qui per maggiori info

Articoli recenti

Tutti i blogs e tutte le news del sito

Sedi e contatti

Corso Monforte 39

20122 - Milano

Tel: +39 (02) 56569220

____________________

Via Dei Gracchi 91

00192 - Roma

Tel: (06) 92597607

____________________

Via Francesco Crispi 274

90139 - Palermo

Tel: +39 (091) 877 62 40

____________________

Email: info@studiolegalefdf.com

Fax (tutte le sedi): +39 (091) 748 06 96

Motore di ricerca sito